La strada davanti a noi: vincere le sfide del futuro

Cercare di penetrare il velo del tempo, per sbirciare nel futuro, non è sempre, come la gente spesso afferma, totalmente inutile. I segnali del presente spesso indicano almeno probabili sviluppi futuri e, specialmente in tempi critici e instabili come questi, sta a noi fare ciò che possiamo per pianificare il futuro in modo intelligente.

Cambiamenti radicali

... Cercare di penetrare il velo del tempo, per sbirciare nel futuro, non è sempre, come la gente spesso afferma, totalmente inutile. I segnali del presente spesso indicano almeno probabili sviluppi futuri e, specialmente in tempi critici e instabili come questi, sta a noi fare ciò che possiamo per pianificare il futuro in modo intelligente. In altri periodi di grandi cambiamenti storici ci sono stati uomini e donne che, con lo sguardo rivolto al futuro, hanno cercato di cavalcare la tempesta per raggiungere nuove vette di successo, mentre altri sono stati schiacciati e spezzati da calamità per le quali erano totalmente impreparati.

Il buon senso è stato raramente l’unica guida per quei pochi fortunati: molti di loro sono stati guidati da una sorta di sesto senso, una certezza interiore sugli imminenti sviluppi. E’ come se, in tempi di necessità dilagante, l’ispirazione venisse inviata all’uomo da reami più alti, spirituali: suggerimenti silenziosi che qualche persona sensibile era internamente sintonizzata a ricevere.

Non parlo solo di persone. Considera come spesso gli animali sembrano sapere in anticipo quando è in arrivo un inverno eccezionalmente freddo, o la carestia, o un’inondazione da record. Gli animali in generale sono conosciuti per essere preparati a disastri di cui gli uomini non hanno alcuna premonizione. Gli scoiattoli si procurano una scorta maggiore di ghiande, i castori costruiscono dighe a livelli più alti.

Quando il tempo è maturo per nuovi passi da compiere nella civiltà, più di una persona “capita” sulla stessa scoperta nello stesso momento: è come se l’idea venisse immessa nell’atmosfera per essere scoperta da quegli uomini preparati a farlo. Paramhansa Yogananda, il grande maestro di yoga e insegnante spirituale dell’India, scrisse che gli scienziati vengono ispirati da Dio nello scoprire, nel posto giusto e al momento giusto, i segreti della Sua creazione.

Avvertimenti e promesse

In ogni epoca c’è stato qualche santo sintonizzato in modo speciale con i sottili messaggi della divina guida interiore. Specialmente in tempi di grande pericolo per l’umanità, questi santi hanno alzato la loro voce pubblicamente in avvertimenti profetici, e chiunque abbia prestato attenzione si è risparmiato molte afflizioni che altri uomini hanno invece subito.

La nostra epoca moderna sembrerebbe rispecchiare un tale momento. Grandi profeti hanno alzato le loro voci per parlare di imminenti calamità; allo stesso tempo, comunque, hanno affermato di essere in grado di vedere, attraverso il tunnel dell’oscurità in arrivo, un paesaggio più luminoso di qualsiasi altro nella memoria dell’umanità. Le prove pronosticate sono, essi dicono, una preparazione per un mondo migliore, una purificazione necessaria e non solo una punizione per i peccati del passato.

Allo stesso tempo ci hanno offerto una luce per il presente, per guidarci attraverso il tunnel, così che l’oscurità in arrivo possa essere ridotta, anche dispersa, se non dall’umanità in generale almeno da individui sensibili. Se a qualcuno interessa prepararsi saggiamente per la strada che abbiamo davanti farebbe bene a prestare ascolto alle parole di avvertimento, e allo stesso tempo di promessa, pronunciate da queste grandi anime…

La vera causa: l’avidità

I semi della recessione sono ancora presenti. Le cosiddette “protezioni” con le quali i nostri leader politici affermano di averci circondati sono per lo più fortezze di carta. Non esiste salvaguardia contro l’ignoranza umana, non esiste salvaguardia contro l’avidità. E l’avidità, nata dall’ignoranza umana, è la vera causa di ogni recessione finanziaria.

Paramhansa Yogananda ha pronosticato un’altra recessione anche più grande in serbo per i nostri tempi: lui era particolarmente preoccupato per la filosofia economica dei giorni nostri, basata sull’indebitamento perpetuo. Quantunque si cerchi di attribuire dignità alle spese eccessive nel nome dell’“espansione economica”, nessuno può stare per un tempo indefinito in uno stato di tensione finanziaria senza scontrarsi contro certe realtà di base. Il vivere continuamente sui soldi che si spera di fare “un giorno” si è alla fine sempre dimostrato disastroso, sia per le nazioni che per gli individui.

Fratellanza mondiale

... Dietro il socialismo spirituale ci sarebbe allora un’uguaglianza universale basata sull’accettazione comune piuttosto che su leggi promulgate dal governo. Allo stesso tempo Yogananda aveva previsto un’unità di stati innanzitutto in Europa e, separatamente, delle Americhe, solo in seguito un’unità mondiale fra gli stati.

... In concomitanza con i suoi avvertimenti relativi a una recessione incombente, Paramhansa Yogananda sollecitava ripetutamente i suoi ascoltatori a riunirsi in comunità spiritualmente cooperative, ad acquistare insieme della terra in campagna per andare lì a vivere semplicemente, vicino alla natura e a Dio, guidati dal duplice principio “vita semplice e ideali elevati”. Queste comunità, diceva, serviranno da modello per la nuova era, quando innumerevoli altre comunità simili e autosufficienti faranno prevalere la collaborazione sulla competizione quale vera chiave per una prosperità duratura e per la realizzazione interiore.

Era così pressante nei suoi sforzi per portare le persone ad agire secondo il suo consiglio che, durante le sue lezioni, si metteva a gridare: “In questo modo farete il lavoro migliore: lavorerete per voi stessi!”. Poi, riferendosi a tale lavoro, ci faceva affermare ad alta voce dopo di lui: “Lavoro significa pace! Felicità! Libertà!”.

Controbilanciare il federalismo

... Le comunità cooperative del futuro, diceva il Maestro, esisteranno ovunque: saranno situate, come lo è Ananda, in luoghi dove le persone si ritroveranno per condividere scopi comuni ed elevati, e non solo per sicurezza economica. Serviranno quale importante bilanciamento per il governo centralizzato, e solleveranno i governi mondiali dalla maggior parte del peso relativo alla cura degli ammalati e degli anziani, poiché tali comunità si prenderanno cura dei propri.

Una porta sul mondo

Tali villaggi non sarebbero isolati dal resto del mondo, come succedeva ai tempi in cui il trasporto e le comunicazioni erano lenti: formerebbero una parte vitale del mondo intero, e si protenderebbero verso il mondo in uno spirito di collaborazione fraterna, appreso tramite l’esperienza personale fatta a casa propria. La fratellanza mondiale può a malapena svilupparsi al di fuori di questa via di esperienza diretta di fratellanza, fatta innanzitutto su piccola scala. Può a malapena essere compresa senza avere per lo meno alcuni piccoli modelli come esempio.

Un ideale testato e provato

L’armonia e la collaborazione amorevole su un’ampia base comunitaria non sono vaghi sogni. All’Ananda Village (e in altre comunità Ananda negli Stati Uniti, Italia e India) abbiamo scoperto che la pace interiore agisce come un olio lubrificante sulla macchina delle relazioni umane. Raramente sorgono discussioni fra i nostri membri, qui la fratellanza è una realtà vivente, che si espande prontamente in un senso di affinità con tutta la vita. Fondamentale per il nostro successo è il fatto che la nostra struttura permette semplicemente lo sviluppo individuale, non lo presuppone e non lo impone.

Se la visione di Yogananda sul futuro è veritiera, e con il tempo verranno formate molte comunità intenzionali simili nel mondo, i governi saranno portati a rispecchiare più facilmente il famoso detto di Thoreau: “Il governo migliore è quello che governa meno”, perché molte delle funzioni regolamentari verrebbero svolte da una popolazione armoniosa e collaborativa.

“Un nuovo mondo”

... Sii lungimirante In tutti i tuoi preparativi. Non vivere nella paura, ma nella speranza e nella sicurezza dell’amore di Dio.

Soprattutto non fare l’errore di aspettarti che questo mondo ti dia tutto ciò che vuoi: è stata questa falsa speranza iniziale che ha portato alla diffusa avidità dalla quale sono derivate tutte le sofferenze ereditate dalla razza umana. Come diceva Paramhansa Yogananda: “Non cercare la perfezione in questo mondo. Cercala solamente in Dio”. La vita umana non è che un trampolino per la perfezione divina.

Una volta Dio disse al Maestro in una visione: “Io sono le tue azioni e obbligazioni. La danza della vita e la danza della morte: sappi che entrambe provengono da Me, per cui gioisci!”. La lezione finale delle prove sulla strada che abbiamo davanti, sarà la necessità dell’uomo di avere la ricchezza della consapevolezza interiore, spirituale.

Yogananda pronosticò che l’umanità nel suo insieme si sarebbe avvicinata a questa verità maggiormente negli anni a venire di quanto non abbia fatto nei secoli scorsi. Ahimé, l’approccio dovrà avvenire attraverso la sofferenza! Ovviamente non sarebbe necessario, se gli uomini imparassero fin da ora ad amarsi gli uni gli altri. Ma per quanto grande possa essere l’oscurità del tunnel a cui ci stiamo velocemente avvicinando, possiamo trarre grande conforto almeno dalla consapevolezza che tale oscurità avrà breve durata.

Come il grande Paramhansa Yogananda una volta disse, a proposito della luce nei secoli a venire: “Io profetizzo: vedrete un mondo nuovo!”.

Da The Road Ahead, J.Donald Walters

CORSI E SEMINARI
meditazione  -  yoga  -  benessere  -  musica  -  suono  -  ananda yoga  -  canto  -  autoguarigione  -  kriya  -  stress  -  armonia  -  calma  -  successo  -  felicità  -  energia  -  asana  -  coscienza  -  yogananda  -  relazioni  -  amore  -  Yogananda  -  super intensivo  -  gioia  -  karma yoga  -  servizio  -  vita in comunità  -  life-therapy  -  pratica  -  concentrazione  -  salute  -  silenzio  - 
SCEGLI IL TUO PERCORSO
  • l'Hatha yoga spirituale basato sugli insegnamenti di Paramhansa Yogananda
  • "La meditazione è l’attività più elevata che un uomo possa compiere”. Paramhansa Yogananda
  • La sacra scienza della realizzazione del Sé. Linee-guida per ricevere l’iniziazione attraverso Ananda Sangha Europa